Gli umbrichelli

Provate questa deliziosa pasta umbra, una delle tante varianti degli spaghetti: tiene benissimo il sugo!
La particolarità degli Umbrichelli è che sono arrotolati a mano: il risultato sarà quindi simile a quello degli “spaghetti a alla chitarra”, ma meno regolare. Così ogni forchettata di pasta ha una consistenza ed un sapore tutto suo. Gli umbrichelli sono la pasta tipica di Orvieto, dove ogni ristorante li propone con sughi tradizionali o creativi, e dove agli umbrichelli è anche dedicata una sagra!

RICETTA:

400 g di farina, sale quanto basta, acqua.

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia e versatevi al centro mezzo bicchiere di acqua tiepida; quindi impastate la farina, cominciando dal centro della fontana, e lavorate energicamente per un quarto d’ora, aggiungendo ancora un po’ di acqua tiepida, fino a ottenere un panetto liscio e sodo.
Dividete in una decina di pezzi la pasta ottenuta, arrotolate questa sulla spianatoia con il palmo della mano in modo da formare dei cilindri e, prendendone uno alla volta (gli altri copriteli con un telo da cucina per non farli seccare), tagliatene dei pezzetti tali da ottenere, arrotolandoli ancora con il palmo della mano sulla spianatoia, degli spaghettoni lisci (gli umbrichelli, appunto, o pici), grossi un po’ meno di una matita e lunghi come dei normali spaghetti.

Poi condite con sugo, oppure bianchi con tartufo e funghi e … BUON APPETITO!

Comments are closed.