“Buongiorno”… in tutte le lingue del mondo

“Marzo pazzerello” – dicono i nostri nonni…

Pazzerello sì, ma anche molto divertente qui all’Istituto di Lingua e Cultura Italiana di Orvieto, Lingua Sì. Perché questo ultimo mese la scuola è stata il punto di arrivo…e di partenza… di college e università da tutte le parti del mondo. Abbiamo avuto la compagnia di una università tedesca: sedici studenti di italianistica dell’università di Gottinga hanno passato un intenso mese ad Orvieto per studiare italiano qui a scuola, ma anche per partecipare a seminari con professionisti di vari settori: geografia, turismo, grafica, enogastronomia, con lo scopo di organizzare un progetto, finanziato dall’Università e dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica tedesca. Responsabile del progetto è la professoressa Ilva Fabiani, lettrice d’italiano presso l’università di Gottinga, che ha ottenuto per questo progetto un premio dalla Fondazione Universitaria.

Gli obiettivi del progetto sono stati molteplici: offrire agli studenti la possibilità di vivere in Italia per un mese; migliorare la loro competenza linguistica generale; organizzare una mostra e una campagna pubblicitaria a Gottinga (Germania) sulla città di Orvieto, sulla sua realtà di cittàslow, ma anche sulla storia, i tesori artistici e gastronomici della zona, la realtà sociale odierna.

Oltre ai tedeschi, sono arrivati gruppi anche dall’Australia e dall’Austria.

Le studentesse del college Ave Maria di Melbourne: una trentina di ragazze solari e appassionate dell’Italia che hanno frequentato corsi di lingua, di arte e di cucina e il simpatico gruppo di studenti del college Villa Blanca di Innsbruck che hanno studiato italiano e vissuto la realtà orvietana divertendosi tra di loro e con i coetanei italiani conosciuti in giro.

E’ stato un vero piacere cominciare le giornate con un “Buongiorno” in tutte le lingue del mondo!

Un saluto da parte di tutto la staff di Lingua Sì e l’augurio che torniate presto a trovarci!

Comments are closed.