Breve storia di Orvieto

Tutti gli studenti di Lingua Sì rimangono affascinati da Orvieto e sono curiosi di
conoscerne la storia. Per questo all’apertura del corso l’insegnante li accompagna
in una passeggiata per la città, alla scoperta dei luoghi più significativi.
La storia di Orvieto è antica e affascinante: fu abitata sin dall’età del bronzo e
del ferro e in seguito divenne un’importante città etrusca. A quel tempo il suo nome
era Velzna (ma per altri Volsinii Veteres). Nelle sue vicinanze doveva sorgere un
famoso santuario etrusco: il Fanum Voltumnae, meta degli abitanti dell’Etruria che ogni
anno vi giungevano per svolgervi riti religiosi, giochi e manifestazioni politiche.
Nel medioevo furono costruiti palazzi, torri e chiese. Nel 1175 il papa Adriano IV
riconobbe l’autonomia della città e Orvieto divenne libero Comune. Spesso in guerra
con Siena, Viterbo, Todi e Perugia, Orvieto raggiunse, intorno al 1300, la massima potenza
riuscendo a conquistare Orbetello e Talamone sul Mar Tirreno.
Nel 1290 iniziarono i lavoro di edificazione del Duomo.
Oggi Orvieto è una tappa importante per tutti i pellegrini diretti a Roma, ma anche città
ideale per studiare l’italiano in un luogo rilassante dove assaporare la “dolce vita” italiana.

Comments are closed.